Рубрики
Разное

Sbaglia il rigore, poi fa doppietta.Fa vincere il…

Sbaglia il rigore, poi fa doppietta.Fa vincere il Portogallo e diventa il miglior marcatore internazionale della storia.Tutto questo in un’anonima sosta nazionali di fine estate.Chi ne parla ora come fosse un fenomeno all’improvviso solo perché non è più alla Juventus, sa benissimo che fenomeno, CR7, lo è sempre stato. Solo che per i tifosi avversari era un rivale e quindi al pari di tutti gli avversari. Non c’è un trattamento diverso dagli altri solo perché ti chiami Cristiano Ronaldo. Come giustissimo che sia.E non si tratta neanche di parlarne ogni volta che supera un record banale, solo per cavalcare l’onda, come fanno molte emittenti e giornali di dubbio gusto.Qui si tratta di 111 gol in nazionale, del miglior marcatore delle nazionali.”Eh ma con le triplette alla Lituania…”Si, però la Lituania di turno l’affrontano tutti, quindi tutti dovrebbero essere a 111 gol.E invece no.Perché belli i meme, le battute, il ‘grazzie’. Bellissimi, fanno parte di questo sport e menomale.Però questo qui è uno che per quello fatto in campo è da ammirare a vita, perché non arrivi a quasi 37 anni a fare quello che ha fatto se non dedichi ogni tua piccolissima energia ad un obiettivo. Questo è uno che quando vuole una cosa, va e se la prende.Uno che ha dato la propria vita al calcio, facendone un’ossessione (bene o male che sia).Ecco, lui aveva questo “semplice” obiettivo, voleva essere questo da sempre: il migliore.L’ha più volte dichiarato apertamente e l’ha dimostrato ogni giorno della sua esistenza, anche con arroganza.Ma alla fine di tutto questo ci siederemo ad un tavolo, prenderemo carta e penna, leggeremo le sue statistiche e lì vedremo. E probabilmente i numeri ci diranno che ha sempre avuto ragione.Ma fino ad allora, continueremo a vederlo, amarlo, odiarlo, farci i meme, elogiarlo, insultarlo.Perché questo è Cristiano Ronaldo.Finché SIUM non ci separi 🇵🇹

calciatoribrutti